Lettori fissi

12 dic 2009


ANGIOLO BERTI:IL GIORNALISTA CHE "VEDEVA LONTANO"

 
 

 
 

 Angiolo Berti,giornalista =parlamentare per  mezzo secolo (1949 -1999), verrà ricordato come =l'uomo che vedeva lontano".Da sempre impegnato nel settore previdenziale della categoria,comprese ancor prima dell'avvento della tanto attesa Riforma sanitaria ( 1978),come nè il sistema pubblico,nè l'Istituto di Previdenza Giornalisti,avrebbero potuto mantenere il livello assistenziale d'allora.

 
 

 Fu così che,anticipando i tempi d'una svolta epocale per il nostro Paese con la riunificazione del sistema mutualistico,ideò la prima cassa integrativa ( la CASAGIT nacque nel 1976),a fronte di uno scetticismo diffuso. In quei giorni inziali,la nuova struttura veniva chiamata dagli stessi giornalisti, a titolo diminutivo,la "Cassina". Ma Angiolo Berti ebbe la forza di respingere le critiche e propose un passo coraggioso,quanto innovativo.Oggi,la mutualità integrativa rappresenta una realtà quanto mai diffusa in Italia.

 
 

 Fu presidente per tre mandati,consolidando l'esigenza di acquisire una mentalità vincente,là  dove si fosse veramente creduto nei propri principi. I suoi intendimenti furono pian piano compresi ed accettati. Attualmente la CASAGIT è solida realtà per i giornalisti e le loro famiglie. Ed il riconoscimento alla lungimiranza delle sue idee,si materializzò appena quattro settimane dopo la sua scomparsa. A maggio del 2005,infatti, il Consiglio d'Amministrazione decise di intitolare la CASAGIT al suo nome. "Possono morire gli uomini - era solito dire - non certo le idee".

 
 

 Ma Angiolo Berti, per quanto compì in un breve arco della vita (la Guerra di Resistenza), deve essere senz'altro considerato un eroe "silenzioso". Fu insignito della medaglia d'oro di Benemerenza Civile dal Comune di Lucca (1984) per aver salvato dal campo di concentramento delle Caserme Rosse a Corticella (Bologna) decine e decine d' internati. Li nascose per mesi fino nella propria casa fino alla Liberazione,ricorrendo anche ad ingegnosi sistemi d'alleggerimento della prigionia con lavori socialmente utili che i prigionieri eseguivano all'esterno e dunque d'allunmgamento dei tempi di trasferimento in Germania.

 
 

 Un lavoro costante e meticoloso,svolto a sprezzo della vita,agendo con documenti falsi della Propaganda tedesca Staffel. Il Comune di Casciana Terme (suo luogo d'origine in provincia di Pisa),per atti compiuti a favore di tanti abitanti rastrellati dai nazi -fascisti nell'estate del 1944 e deportati a Corticella,gli concesse la Cittadinanza Onoraria ( 1997).

2 commenti:

  1. Gent.mi
    sono Maria Peri, nipote di Odoardo Focherini. Ho ritrovato una bellissima testimonianza di Angiolo Berti sul nonno.
    E' possibile avere una sua foto degli anni '40?
    Grazie
    Maria Peri
    www.odoardofocherini.it

    RispondiElimina
  2. Gent.mi
    sono Maria Peri, nipote di Odoardo Focherini. Ho ritrovato una bellissima testimonianza di Angiolo Berti sul nonno.
    E' possibile avere una sua foto degli anni '40?
    Grazie
    Maria Peri
    www.odoardofocherini.it

    RispondiElimina