Lettori fissi

Archivio blog

31 ago 2010


Il 31 agosto 1991 a Casciana Terme

QUELLA VISITA DEL PRESIDENTE DEL SENATO AL CAMPO DEGLI EROI

L'evento ricordato dalla Fondazione "Angiolo e Maria Teresa Berti"


 

CASCIANA TERME - Il 31 agosto del 1991,l'allora Presidente del Senato, Giovanni Spadolini,rendeva omaggio al Campo degli Eroi di Casciana Terme,poi sede della Fondazione "Angiolo e Maria Teresa Berti". Su espresso invito dell'amico Angiolo Berti, giornalista parlamentare e cascianese d'origine, Spadolini si soffermò in particolare davanti ai monumenti dedicati a Waletr Tobagi,giornalista del Corriere della Sera,trucidato trent'anni or sono ed ai rastrellati toscani nel Campo delle Caserme Rosse a Bologna, instradati in seguito dai tedeschi in Germania. Entrambi sono opera dello scultore livornese Bruno Cialdini.

Il primo raffigura le pagine aperte del Corriere della Sera,simbolo della libertà d'espressione e di pensiero, squarciate dall'ascia della violenza. Il secondo interpreta l'esperienza vissuta da Berti,allora giornalista de L'Avvenire d'Italia nel capoluogo emiliano. Furono decine gli internati che egli riuscì a salvare, nascondendoli nella propria abitazione e con il rischio di venire scoperto e fucilato assieme ai familiari. Per questi atti d'eroismo fu insignito di medaglia d'oro di benemerenza civile da parte del Comune di Lucca nel 1984 e della cittadinanza onoraria di Casciana Terme nel 1997

Nel suo applaudito intervento,il Presidente del Senato espresse sostegno alle parole iscritte sulla lapide "noti gli esecutori e non i mandanti assassini",sottolineando in particolare il ruolo della professione giornalistica a difesa della libertà di stampa. Di ferma condanna, furono anche le parole nel ricordo delle vittime della guerra e dei massacri delle popolazioni inermi.

La Fondazione "Berti", proprio nell'anniversario,ha voluto ricordare l'evento, posando una corona di fiori ai piedi delle lapidi.


 

GIAN UGO BERTI


 

(riproduzione vietata)


 

Nessun commento:

Posta un commento